NDE e OBE

NDE e OBE: Pre-Morte e Viaggi Astrali



Questo è solo un estratto, ma se desideri ascoltare tutto il contenuto, vai qui: Podcast



 

NDE e OBE, cioè, rispettivamente, Near Death Experience e Over (o Out) Body Experience.

Le ricerche in entrambi questi ambiti sono ormai molte, ma io riporto qui, per quanto riguarda NDE, solo quella del dott. Raymond Moody, Medico Statunitense.


La Ricerca sull’NDE

Il dott. Moody ha condotto un’interessante e famosa ricerca semi-scientifica sull’esperienza dell’NDE.

Ha potuto confrontarsi anche con altri suoi colleghi, che, o avevano vissuta personalmente l’NDE, o che riportavano i vissuti dei loro pazienti.

Da tutti i racconti racconti, ha estrapolato le caratteristiche più salienti e maggiormente condivise, di tale esperienza.

In tal modo è riuscito a dare una descrizione del fenomeno, il più accurata possibile.

Successivamente, ha passato in rassegna tutte le obiezioni fattegli e fatte in generale all’NDE, cercando di analizzarle una per una.

Così, ha potuto valutare, il più obiettivamente possibile, quali potessero essere le spiegazioni più accreditabili per dare ragione di questo fenomeno.

Ha rilevato, che nessuna delle spiegazioni mediche o fisio-psicologiche date all’NDE, era sufficiente a definire il fenomeno in tutte le sue caratteristiche.

Allo stato attuale delle conoscenze, la spiegazione più fedele rispetto a tutte le caratteristiche delineate, è che l’NDE pare essere un’esperienza spirituale, e sembra comprovare l’esistenza di una vita dopo la vita terrena.

Questo studio e altri dedicati a tale fenomeno, sono seri, e condotti da scienziati, persone istruite e colte, ma ancora molto spesso ci sono dure opposizioni, e molto scetticismo.

Sembra quasi che ci sia una sorta di reticenza ad avvalorare la spiegazione spirituale, ricercandone altre di tipo più materiale, e quindi più controllabili.

In ogni caso, dagli studi fin qui condotti, sembra proprio che esista una parte di noi, autonoma rispetto al corpo.

Questa parte è cosciente e consapevole, e resta viva anche quando gli indicatori meccanici indicano una morte della persona.


NDE e OBE: esperienze presenti in tutto il mondo

La particolarità che va rilevata è la grande somiglianza di tale esperienza in persone appartenenti a ceti sociali e culture differenti.

Esistono testimonianze in tutte le epoche sino alle quali si è in grado di risalire e in tutte le parti del mondo.

E questo fatto riguarda anche l’altro argomento di cui volevo parlare oggi e cioè I Viaggi Astrali o gli OBE.

Per quanto riguarda le caratteristiche riferite dalle persone che hanno avuto questa esperienza, sono elencate di seguito:

  • non c’è la sensazione di essere morti, anzi, si sperimenta una profonda autenticità del Sé, e si prova beatitudine e compassione;
  • pace e assenza di dolore;
  • consapevolezza di un corpo etereo, spirituale, si percepisce una sagoma;
  • il passaggio nel tunnel verso un luce intensissima che non ferisce gli occhi e viene vissuta come calda, accogliente e vitale;
  • la rapidità di questo passaggio;
  • gli Esserei di luce che comunicano telepaticamente;
  • la presenza di un Essere particolare che con amore e comprensione accompagna al riesame della propria vita;
  • il riesame della propria vita, vista globalmente e contemporaneamente, sperimentando tutte le emozioni, gioie e dolori, vissuti e fatti vivere agli altri;
  • la riluttanza a tornare;
  • una diversa percezione dello spazio-tempo.

La Ricerca sull’OBE

Altro argomento molto controverso, ma esistono testimonianze risalenti fin dall’antico Egitto, della sua esistenza.

Ci sono molti studi che lo riguardano per le tante implicazioni e usi strumentali possibili.

I risultati, per quanto contrastanti, danno una buona percentuale di riuscita, ben superiore al 50%.

Gli esperimenti di cui sono a conoscenza si svolgono più o meno, in questo modo.

Al soggetto in presenza di uno sperimentatore, viene richiesto di andare a visitare un secondo sperimentatore, abitante in un altro posto nel mondo, e descrivere, al suo ritorno, tutto ciò che ha visto e osservato.

Successivamente si chiede anche al secondo sperimentatore, cosa abbia percepito, se ha precipito qualcosa.

Sono state fatte misurazioni sulle modifiche energetiche dei luoghi visitati dal corpo astrale, e lo sperimentatore, in molti casi ha riferito di aver percepito una presenza nella stanza.

I racconti del viaggiatore astrale sono stati per un numero statisticamente rilevante di casi, fedelissime e molto accurate.

Anche nel caso di questo fenomeno, sembrerebbe evidente che esiste una parte di noi, in grado di uscire dal corpo, di allontanarsene e di farvi ritorno.

Questa parte pare indipendente dal corpo, con una coscienza libera e lucida, cioè un’intelligenza al di fuori del cervello, che resta attiva e determinata, cosciente e consapevole.


Conclusioni sull’NDE e sull’OBE

La conclusione che, almeno al momento, se ne può trarre, è che tutto ciò è semplicemente fantastico, visto che, con i dati che abbiamo, entrambi i fenomeni sembrano confermati.

Mi auguro che la ricerca continui, come credo che sia, e che avremo altri risultati da vagliare e discutere.

Ma, per il momento, possiamo anche goderci quelli che abbiamo, perché, se venissero ulteriormente confermati, avremmo una sempre maggiore certezza di una vita oltre la vita.



 

Ascolta il mio Podcast, su questo argomento



Prenota la tua Skype gratuita e senza impegno, qui



 

Richiedi Skype



 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.