la tua salute è nelle tue mani

Farmaci? La Tua Salute è nelle Tue Mani

Questo è solo un estratto, ma se desideri ascoltare tutto il contenuto, vai qui: Podcast

 

 


La Tua Salute è nelle Tue Mani: con questo voglio dire che si da troppo potere ai farmaci, e troppo se ne abusa.

Credo che sia il caso di insistere sull’argomento, perché è davvero importante e deve essere chiarito il più possibile.

Adesso si parla moltissimo sia di medicina che di scienza, associando spesso e in modo sottinteso, non dichiarato apertamente, tali discipline alla verità assoluta.

Apertamente, si dichiara il contrario, e cioè la consapevolezza che sono fallibili.

Ma la comunicazione sotterranea, sottintesa, è molto più potente, e diventa una sorta di a-priori, perché agisce a livello inconscio, e quindi poi non viene più messa in discussione.

Quando sento i discorsi in TV, ciò che viene detto appare del tutto appropriato: bisogna fare il vaccino, ed eventualmente anche obbligando le persone, perché il vaccino ti salva la vita e la tua libertà finisce nel momento in cui mette a rischio la mia vita.

Non fa una grinza, in effetti; ma c’è un problema, in realtà.


La verità sulla Salute

Tutti questi ragionamenti, vengono fatti partendo dall’assunto di base che esiste una sola verità, e che questa è quella che viene spacciata come tale.

Ma nessuno si ricorda che questo assunto di base, non è affatto un a-priori, ma un a-posteriori, cioè una decisione arbitraria fatta da alcune persone.

Nel caso dei farmaci e sull’operato dei medici, questa “verità assoluta” che adesso ci viene imposta come l’unica, si è costruita sulla base di esperienze, cioè considerando i vari vantaggi osservati assumendo farmaci, praticando certi interventi e somministrando i vaccini.

Ma adesso, di fronte a tutte le nuove evidenze: sulla dannosità dei farmaci, sulla pericolosità e inutilità di determinati interventi, sulla non-necessarietà di molte prescrizioni, sugli effetti indesiderati di vaccini, sugli errori diagnostici;

 e soprattutto:

  • sulla veridicità di altre modalità di cura,
  • sull’efficacia di altri rimedi,
  • sull’esistenza dell’effetto placebo,
  • sulle rivelazioni della psicologia e del potere curativo della mente,
  • sull’esistenza di un vero e proprio cervello nel cuore, molto potente,

come mai non si agisce di conseguenza, e invece ci si impegna a ridicolizzare e squalificare coloro che portano a dimostrazione tali dati, anch’essi scientifici?


webintenerife

.


I numeri di morti della loro idea di salute

https://www.effervescienza.com/informazione/farmaci-prima-causa-di-morte-al-mondo/ di Marcello Pamio studioso, scrittore, con formazione eclettica.

Le stime fanno impallidire: 783.936 gli americani che muoiono ogni anno a causa della malasanità. Di questi oltre 106.000 americani morirebbero SOLO per gli effetti collaterali dei farmaci….

In Italia ogni anno tra i ricoverati in ospedale «i medici ammazzano 6 pazienti ogni 100».

«Una cifra impressionante, ma che non stupisce, per la quantità di casi di malasanità di cui si viene a conoscenza». E’ uno dei dati più significativi e inquietanti emersi dal Simposio Internazionale di salute pubblica organizzato dall’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Varese nel 2005 dal titolo: «La medicina centrata sulla sicurezza del paziente»….

E non ostante questo, la pubblicità continua a propinare farmaci per qualunque inezia, i medici li prescrivono troppo spesso come se fossero caramelle, e questo anche sapendo benissimo che esistono rimedi naturali, sani ed efficaci, per risolvere gran parte di quei disturbi per i quali continuano a propinarci farmaci.

Senza considerare che moltissimi medici non prendono nemmeno in considerazione che molti dei mali odierni sono da inviare allo psicologo e non in farmacia, e su questo atteggiamento squalificante nei nostri confronti non ho davvero parole.

In più i rimedi naturali, compresi gli psicologi, spesso sono costosi, perché il SSN non li considera.

Questo è il grande interesse che dimostrano di avere per noi e la nostra salute.

E non solo continuano imperterriti a propinarci morte lenta come rimedio dei nostri sintomi, ma squalificano e cercano di ridicolizzare chiunque proponga altre valide soluzioni.

Ci vuole davvero un bel coraggio sopratutto di fronti a tali numeri.


La Salute ha molti volti

Non siamo ancora abbastanza evoluti per compiere un varco così complesso come il passaggio ad altri metodi di cura e guarigione, in questo momento di urgenza e vissuto da tutti come tale; tutto ciò secondo me, ovviamente.

Ma dovrebbe essere obbligatorio, passata questa bufera, che molti medici rivedessero le loro rigide e arroganti posizioni, ampliando la loro visuale e facendovi rientrare con pari dignità, tutte le altre realtà di cura esistenti; e che si rendessero responsabili dei danni enormi del loro assurdo, violento e primitivo metodo di cura, riconoscendo che esistono altre conoscenze più rispettose della persona, del suo corpo e della sua anima che in molti casi possono sostituire completamente le loro pratiche nella presa in carico delle malattie.

La medicina non è la sola modalità di cura, né è la migliore e mi sembra abbastanza dimostrato.

Non è che si devono buttare via i medici, la medicina, i farmaci e tutte le conoscenze acquisite, ma l’uso che se ne fa, la prepotenza e la tracotanza di questa disciplina, che spesso muta la sua natura in verità incontestabile, anche di fronte a tutte le sue contraddizioni.

Tutti i rimedi possono avere una loro utilità, ma serve un deciso cambio di passo verso una società veramente più evoluta, che comprenda tutte le conoscenze e non solo quelle che arricchiscono qualcuno a discapito di tutti gli altri, e che sopratutto dia i meritati valore e dignità alla psiche e alla psicologia come rimedi essenziali.


Ascolta il mio Podcast, su questo argomento

.


Puoi prenotare una Skype gratuita e senza impegno qui

.


Richiedi Skype

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.