Qualcosa sulla Legge d’Attrazione…

Qualcosa sulla Legge d’Attrazione…

Falso

Pensare che la Psicologia non sia un ingrediente indispensabile al processo: se si pensa questo è perché la Psicologia spaventa allontanando persone e istituzioni, e questo avviene perché è in grado di generare cambiamenti reali e duraturi, e nessuno vuole davvero alcun cambiamento.

Si pretende il miglioramento senza volerne pagare il prezzo.

E il prezzo del miglioramento e’ il cambiamento.

E’ per questo motivo che si preferisce andare da Maestri di Yoga, Coach o Counselor non meglio qualificabili professionalmente (un conto è essere Psicologi-Coach o Psicologi-Counselor, altro è essere Coach o Counselor senza altre competenze, indispensabili quando si lavora con le persone), e altri Operatori Olistici, piuttosto che affrontare un vero Psicoterapeuta: quest’ultimo ha tutte le competenze, le tecniche e le conoscenze per poter innescare il vero cambiamento, gli altri operatori,per quanto bravi e dotati siano, no.

Vero

Se la Psicoterapia è nata dopo le Antiche Discipline, e si è sviluppata in modi che non sono conosciuti, se non si studia a fondo la materia, è perché, al momento e rispetto al livello evolutivo nel quale si trova l’Umanità, le moderne Psicologia e Psicoterapia rappresentano una naturale e consequenziale evoluzione sia delle stesse Discipline, sia di un ramo della Medicina: se non fosse così, semplicemente non esisterebbero, in quanto sostituibili da tutte le altre Discipline già esistenti, antiche e sicuramente di pregio, e dalla Psichiatria ortodossa.

Al contrario, poiché la moderna Psicoterapia esiste, essa è necessaria per la nostra evoluzione, sia personale che dell’intera Umanità, e le altre Discipline, possono completarla e arricchirla, ma non possono certamente sostituirla.

Quindi

se si desidera veramente attuare la Legge d’Attrazione si deve intraprendere un percorso di vita che porta al cambiamento, ed è necessario richiedere l’aiuto di un esperto per poter “ripulire” l’inconscio, perché le meditazioni e le visualizzazioni, anche se utilissime, non sono sufficienti, come invece, purtroppo, sento raccontare.

Il percorso per realizzare questa benedetta “Legge d’Attrazione” è lungo e impegnativo, anche se chiunque può intraprenderlo, e non è sufficiente la preghiera dell’Ho’oponopono, se non si è davvero in grado di entrare nel cervello del cuore e imparare a ragionare con quello.

Ed entrare nel Cuore e imparare a pensare con il suo cervello, rappresenta una sfida non indifferente per noi Esseri Umani, che, al momento, stiamo vivendo nella morsa di una paura che si è “socializzata” e “istituzionalizzata”, ovvero, è diventata talmente “normale” da non essere nemmeno più notata, entrando a piè pari in un sistema di vita preconfezionato, fondato sulla paura stessa.

E’ per questo che non esistono scorciatoie, se si vuole davvero cambiare la propria vita.

Altrimenti, non lo si vuole davvero.

Tengo a precisare che non sono affatto contraria agli Operatori Olistici e alle altre Discipline, di qualunque tipo siano, ma diffido di chi si vuole sostituire a competenze che non possiede, e inviterei le persone a riflettere sulla loro paura di cambiare, che le porta a spendere molti soldi “in giro”, sperimentando di tutto e di più, senza voler investire seriamente su sé stesse e sul proprio cambiamento.

Succede poi

che, tra tutte le innumerevoli persone che dicono di essere quello che non sono, esistono delle eccezioni.

Ci sono realmente alcune persone molto più evolute della media, ma queste sono estremamente rare, e si sono incarnate proprio per poterci indicare la via, o comunque la possibilità che abbiamo, se vogliamo impegnarci seriamente, di crearci una vita diversa.

Louise Hay, Joe Vitale, Claudia Rainville,

e altri, ma non molti, sono eccezioni, e credo che la loro “superiorità” rispetto alla media stia nella loro capacità, nettamente fuori dal comune, di rimanere concentrati, cosa che li aiuta a vivere davvero nel momento presente, e un sentimento di Fede già molto più sviluppato ed evoluto di quello della maggior parte delle persone.

(E, in ogni caso, Louise Hay ha avuto l’onestà di specificare sia di aver avuto bisogno di aiuto, che di essere stata in psicoterapia).

Entrambe le caratteristiche su citate possono essere sviluppate da chiunque, ma non senza un lavoro lungo e impegnativo, e una presa di decisione, senza possibilità di revoca, orientata al cambiamento totale di sé stessi e della propria vita.

Un simile cambiamento, non è possibile senza un lavoro in profondità, parte del quale svolto con uno Psicoterapeuta.

Perché in simili percorsi non ci sono mezze misure e non possono essere affrontati da soli.

La Fede, poi, è una tra le cose più difficili da imparare: credo che Fede e Paura siano le vere sfide che dobbiamo superare, per raggiungere il nostro Paradiso in Terra.

E che rapporto c’è tra la Legge d’Attrazione e il Karma?

La risposta a questa domanda solitamente è questa: se non devi avere una certa cosa, non l’avrai”.

Ok, ma, come faccio allora a sapere se una certa cosa mi è prescritta oppure no?

Penso che nel momento in cui si diventa veramente capaci di accedere al proprio cuore, rimanendo in contatto con esso, anzi, riuscendo a “viverci dentro”, allora, i desideri che abbiamo sono esattamente quelli in linea con il nostro scopo per questa vita, con ciò che siamo venuti ad imparare in questa vita.

Ma non ci è dato di sapere, standone al di fuori, quali sono le ragioni del nostro Cuore, ovvero del nostro Sé Spirituale.

E’ possibile che non tutto ciò che desideriamo coscientemente vada veramente bene per noi, che non sia la cosa migliore per il nostro percorso evolutivo; così com’è possibile che alune cose che valutiamo importanti e alle quali facciamo molta fatica a rinunciare, siano invece fuorvianti, e ci mantengano lontani sia dal nostro Cuore (o Spirito), sia dalla nostra vera vita, senza che ce ne rendiamo conto.

In tali casi, non potendo essere certi di nulla, il consiglio è senz’altro quello di cercare di non desiderare nulla, se non quello che abbiamo già, e di avere moltissima fede in ciò che accade e accadrà, qualunque cosa sia, e credere che le cose che ci accadono sono quelle che alla fine ci conducono dove è meglio per noi andare, senza per altro sapere dove sia meglio per noi andare.

Come si vede, semplice, ma per niente facile: la Fede assoluta, senza nemmeno poter avere una qualche idea di dove siamo diretti.

Vi rendete conto di quanto complessa è la questione?

Certo che la Legge di Attrazione esiste, ma sono questi i suoi presupposti, non quelli espressi dalle tante chiacchiere che ci si fanno sopra!

Ma, lo so, la verità non vende!

E allora, quelli che dicono di essere riusciti a diventare ricchi, di aver avuto qualunque cosa desiderassero? Esistono o no? Dicono il vero?

Io penso che effettivamente possano esistere delle persone che hanno queste esperienze, ma credo che siano persone che hanno sviluppato molto bene i primi 3 chakra, senza altri bisogni e/o pensieri di sorta.

E credo anche che abbiano un tipo di Spiritualità perfettamente equilibrata e orientata e tutti i chakra sono allineati e diretti allo stesso obiettivo.

Gli stimoli che provengono dai chakra superiori, cioè, non sono confusivi e intrisi di sensi di colpa, come, invece, accade alla maggior parte delle persone: anche queste sono persone particolari, tutti noi dobbiamo imparare ad essere come loro, perché siamo nati in condizioni psicologiche diverse.

La Spiritualità, non deve per forza essere religione, o buonismo, o sentimentalismo, c’è una grande confusione in queste cose; Spirituale e ciò che è in linea con il “progetto” dello Spirito, e dunque persegue l’obiettivo che si era dato prima di incarnarsi, senza farsi confondere.

Inoltre, ci sono persone che vivono in superficie, e che, magari, si sono incarnate proprio per avere un’esperienza della materia, pura e semplice, senza alcun rapporto con la loro componente Spirituale.

Anche questo è un apprendimento per lo Spirito, e, per tali persone, diventa estremamente significativo il momento del trapasso, così come il loro avvicinarsi alla loro fine terrena, in quanto devono fare i conti con la paura e la solitudine, senza avere nessun supporto interiore.

Questa è sicuramente un’esperienza molto importante per lo Spirito, e magari, ci siamo anche passati tutti!

O ci passeremo, anche se io non mi sento molto attratta da ciò.

Ovviamente, non è una punizione, non lo credo affatto: credo che sia il tipo di percorso che tali Spiriti hanno deciso di compiere.

Ma per poter avere tutte le cose materiali, bisogna essere superficiali e la maggior parte delle persone attratte dalla Legge d’Attrazione, non lo sono.

E’ più probabile, invece, che ad essere ispirati dalla Legge d’Attrazione siano persone i cui Spiriti si sono persi nei meandri della materia, e si sentono affamate di bisogni egoici a causa della paura che ci affligge un po’ tutti, ma che, contemporaneamente, riescono ad avvertire che “c’è altro”, qualcosa che non ricordano chiaramente, anche se, profondamente, sentono di conoscere.

Quella possibilità, tipica della vita oltre la vita, e più specificamente, solo di alcuni piani dell’Aldilà, come il piano Astrale, o quello Mentale, in cui basta pensare qualcosa per vederla materializzarsi davanti a sé.

Ma questi sono altri discorsi…

C.G.

Lascia un tuo commento, o fammi una domanda, sarò lieta di risponderti.

puoi prenotare la tua Skype gratuita, andando qui Prenota una sessione Skype gratuita

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *