Astrologia e Psicologia: che rapporto può esserci?

Astrologia e Psicologia: che rapporto può esserci?

Io l’Astrologia non la capisco: un attimo prima la trovo insensata, ma poi, scopro relazioni e significati quanto meno curiosi, se non davvero illuminanti.

Ho letto libri, ho tentato di approfondire, per capire come districarmi nei meandri complessi di questa disciplina, ma per ora, non sono riuscita a trovare le risposte che cerco.

Le domande che mi pongo sono:

Chi se l’è inventata? Come gli è venuto in mente di dare quei significati, di usare quei simboli, fare quel tipo di calcoli per stabilire i Temi Natale? Da dove è venuta quell’intuizione? Come e perché sono nate le Case Astrologiche, come hanno “appioppato” i vari significati a ogni Casa, o le caratteristiche ai Segni, o i significati ai Pianeti?

Purtroppo, non è affatto semplice risalire a queste risposte, bisognerebbe andare troppo indietro nel tempo, perché l’Astrologia è antichissima, e io non ne sono in grado.

E probabilmente, come in tutte le cose, saranno stati necessari molti anni e lunghe osservazioni, di più persone, per comporre un quadro tanto complesso, quale quello che caratterizza l’Astrologia, così come la conosciamo oggi.

Quello che ho scoperto è che l’Astrologia è solo un sistema simbolico, che non ha corrispondenza né con l’Astronomia, né con le Costellazioni.

Queste ultime sono gruppi di stelle, non sempre vicine tra loro, che rappresentano, figure mitologiche virtuali (quello di cercare di ordinare lo spazio percettivo è un bisogno dell’essere umano, e dipende dalla paura di trovarsi in uno spazio indefinito e al di fuori del controllo) proiettate nel cielo e la loro corrispondenza con i Segni Zodiacali è solo simbolica.

L’Astrologia poi, non rappresenterebbe l’influenza dei Pianeti su di noi e la legge di causa-effetto, ma si fonderebbe sulla legge di sincronicità e di rispecchiamento tra sopra e sotto: “come in alto così in basso” o “come in cielo, così in terra” (e su questo, sono d’accordo solo in parte, in quanto ho avuto alcune intuizioni differenti, al riguardo).

Questa legge, “Come sopra, Così sotto”, esprime il senso della nostra origine “Divina”, o, meglio, sta a significare che siamo tutti fatti della stessa energia che compone l’Intero Esistente, e per questa ragione, siamo tutti Uno.

I Pianeti rappresentano gli Archetipi Universali, quelli di cui parlava C.G. Jung, ed è per questo che anche lui si era interessato alla materia.

Ogni Pianeta-Archetipo esercita la sua influenza su tre diversi livelli: Materiale, Psicologico e Spirituale.

Questo significa che ogni individuo può vivere l’esperienza su ognuno di questi tre livelli, procedendo nel suo cammino evolutivo da quello “inferiore” a quello “superiore”.

In tal modo, può giungere a realizzare le potenzialità che i Pianeti-Archetipi possiedono e che mettono a disposizione, per così dire, di chi si pone all’ascolto dei messaggi che loro portano con sé.

Quindi, se si comprendono i diversi messaggi che i Pianeti ci conducono, possiamo imparare a farne l’uso migliore per la nostra vita, e questo particolare, è per me molto interessante.

Per quanto mi riguarda, tendo a semplificare l’Astrologia, cioè a considerarne solo alcuni aspetti, e a utilizzarla nel modo a me più congeniale e soprattutto, utile ai miei scopi.

Sono interessata al valore che certe correlazioni rivelano e soprattutto al loro significato psicologico ed evolutivo: così come all’energia di cui possiamo disporre nei diversi momenti della vita e al come usarla nel modo migliore possibile: fino a quando la cosa si dimostra utile e non condizionante, a me va bene.

I miei interessi, i miei studi e la mia sperimentazione nell’ambito di questa disciplina, si orientano quindi verso l’Astrologia Quantistica e le Costellazioni Astrologiche, argomenti per i quali ci saranno presto articoli dedicati.

Mentre, mi sento distante da molte classiche interpretazioni, perché sento che sono troppo superficiali e vincolanti: definire, per esempio, una quadratura come negativa e basta mi disturba molto, in quanto l’esperienza di vita conferma senza ombra di dubbio che ogni cosa è sia positiva che negativa, ed è solo l’uso che se ne fa a determinarne il significato.

Non tollero il tipo di manipolazioni che alcuni astrologhi usano, condizionando le persone a pensare in negativo se “in presenza di configurazioni planetarie difficili, durante le quali succederanno cose brutte”, e altre sciocchezze simili.

Quindi, in conclusione, mi tengo sia l’Astrologia che i miei vari dubbi e le mie giustificabili domande, miscelandoli in modo che da ottenere qualcosa di credibile, almeno per me.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo, o lasciami un tuo commento, ne sarò molto contenta!

Puoi prenotare una Skype gratuita: ci conosceremo e valuteremo insieme la soluzione a te più adatta! Prenota una sessione Skype gratuita

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *